Amb-ire

Promuovere l’ambiente attraverso l’educazione, l’informazione, la comunicazione

Milano: meno vincoli sul cemento ma 7 lettori su 10 bocciano il Comune dicembre 1, 2008

Filed under: Expo 2015 — jacopo zurlo @ 9:10 pm
Tags: ,

L’obiettivo è aumentare di 700mila unità la popolazione, arrivando a 2 milioni di abitanti e mettendo a disposizione nuovi alloggi anche a prezzi calmierati. Sette lettori su dieci, però, dicono no attraverso il nostro sondaggio

Una pioggia di miliardi, grattacieli come a New York, una montagna di cemento: tutto (o quasi) in nome dell’Expo, come si legge nell’inchiesta di Repubblica sui predoni di Milano. E il Comune vuole aumentare di un terzo l’indice di edificabilità in città, passando dall’attuale 0,65 a un metro quadrato di costruito per metro quadrato di terreno. L’obiettivo – spiega l’assessore all’Urbanistica, Carlo Masseroli – è aumentare di 700mila unità la popolazione, arrivando a 2 milioni di abitanti e mettendo a disposizione nuovi alloggi anche a prezzi calmierati. Si stima che con il nuovo indice, nei prossimi anni, potranno essere costruiti 12 milioni di metri quadrati di residenze. In consiglio comunale e nell’opinione pubblica si è acceso il dibattito. E sette lettori su dieci, attraverso il nostro sondaggio, dicono no.

fonte: repubblica.it

 

Expo 2015: Milano inizia a tremare

Filed under: Expo 2015 — jacopo zurlo @ 9:08 pm
Tags: , , , ,

Si parla molto dell’expo 2015 di Milano e da subito gli addetti ai lavori e non, pensiamo alla pubblica protesta del cantante Celentano (qui), hanno iniziato a nutrire alcuni dubbi nei confronti della reale genuinità di questo mega evento.

Manca un costante aggiornamento da parte dei telegiornali e dei giornali nazionali, mancano i dati, manca un bilancio preventivo che non cambi ogni mese. La paura di una cementificazione totale è tanta e articoli come quello di Alberto Statera (qui)  pubblicato oggi da repubblica.it non fanno altro che alimentare questi timori. Vorremmo tanto sbagliarci, vorremmo credere nella bontà e nella genuinità di expo 2015 ma le dichiarazioni dell’assessore Masseroli, vuole portare Milano a 2 milioni di abitanti, non fanno altro che dare credito alla teoria della cementificazione senza senso.

 

Immagine di Alberto Strada

Immagine di Alberto Strada

 

“[…]Sarà rispettato adesso, in piena crisi finanziaria globale, il “lodo Draghi” e, se sì, cosa capiterà dei mille e mille progetti cementizi già avviati o che stanno per partire? Chissà se la salvezza, o il disastro, verrà dal progetto dell’assessore allo Sviluppo del territorio Carlo Masseroli, definito dal suo ex collega Vittorio Sgarbi “coerente e leale vandalo integralista”, che vuole una Milano con 700 mila abitanti in più, portandola da un milione e 300 mila a 2 milioni tondi.”

E il tanto promesso sviluppo economico? Siamo sicuri che arriverà?

“[…]Ma perché quasi trenta milioni di persone dovrebbero venire a Milano nell’estate 2015? Per vedere il grattacielo-banana? Per una mostra sull’alimentazione? Saragozza è stata un flop.”

Non vi chiediamo di credere a quanto scritto da  Statera; vorremmo solamente che si iniziasse a parlare di expo con cifre e obiettivi chiari.