Amb-ire

Promuovere l’ambiente attraverso l’educazione, l’informazione, la comunicazione

Ponte e Grandi opere all’italiana ottobre 26, 2009

Come alcuni di voi già sapranno, venerdì 2 e sabato 3 ottobre avrebbe dovuto svolgersi la presentazione del libro “Ponte sullo Stretto e mucche da mungere” (http://www.terrelibere.org/libreria/ponte-sullo-stretto-e-mucche-da-mungere ).

Purtroppo, in seguito al violento nubifragio di Messina, gli autori Luigi Sturniolo e Antonello Mangano non hanno potuto raggiungere l’aeroporto di Catania e partire per la Lombardia.

Avendo appreso dell’accaduto la mattinata di venerdì 2, abbiamo dovuto annullare l’incontro di venerdì stesso a Casatenovo (che speriamo di riuscire a recuperare a Dicembre) mentre siamo riusciti a mettere in piedi una presentazione sostitutiva sabato 3.

Come? Attraverso un collegamento Skype Varese-Messina con Antonello Mangano e un collegamento telefonico con Luigi Sturniolo. La serata è stata arricchita anche dalla proiezione del video “fratelli di Tav”, voluto per evidenziare proprio la stretta connessione tra il Ponte e le altre grandi opere all’italiana, che spesso diventano occasioni di speculazioni e perdite di denaro a danno dei cittadini e delle reali esigenze delle comunità locali, immolate in nome dei grandi, interminabili, cantieri.

Vi presentiamo un simbolico video-riassunto della serata, in cui non abbiamo potuto inserire parte del video Tav (per ovvie questioni di tempo) e purtroppo anche l’intervento di Luigi Sturniolo, che risulta poco udibile poiché avvenuto via telefono. 

Vogliamo a questo proposito segnalarvi, dato il valore degli interventi completi di Mangano e Sturniolo, l’esistenza di un video più esteso, a questo link: http://www.vimeo.com/7181404 (nome: “progetto amb-ire”).

Rimaniamo a vostra disposizione per qualsiasi dubbio e desiderosi di ricevere eventuali opinioni in merito.

 

A presto

marta.mainini@amb-ire.com

 

Incontro con l’autore 2-3 ottobre 2009 settembre 9, 2009

 

Venerdì 2 ottobre e sabato 3 Amb-ire presenterà:  

Luigi Sturniolo (a cura di). Ponte sullo Stretto e mucche da mungere – Grandi infrastrutture, servizi pubblici e bolle speculative, terrelibere.org edizioni, Messina – Catania 2009. Interventi di: Luigi Sturniolo, Peppe Marra, Antonello Mangano, Stephanie Westbrook, Giuseppe Sottile. Pagine 104.

 

libro ponte mucche

Fonte: http://www.terrelibere.org/libreria/ponte-sullo-stretto-e-mucche-da-mungere 

 

Negli ultimi anni l’intervento pubblico in economia (parternship pubblico-privato) è diventato “sempre più centrale nel finanziamento delle “grandi opere”: servizi di pubblica utilità come acqua, gestione dei rifiuti, trasporti, persino l’economia dei disastri e delle guerre dall’Africa all’Afghanistan. Sono le “mucche da mungere”, costruite o gestite con denaro pubblico o garantito dallo Stato, ma pensate per portare profitto ai privati con operazioni ad alto rischio ed inutili per il territorio. Il Ponte sullo Stretto – esempio estremo di questa strategia – può diventare un crack finanziario, una bolla speculativa pagata da tutti i cittadini”.

Potrebbe rivelarsi di maggior utilità focalizzare l’attenzione pubblica e gli investimenti disponibili su progetti infrastrutturali e di servizi locali, in modo da riattivare un’economia sostenibile, basata su un soddisfacimento delle necessità reali, incremento dell’occupazione locale, miglioramento della qualità della vita (viabilità, trasporti, costo della vita). (“L’inutilità e l’inefficacia del Ponte sullo Stretto sono paradigmatiche,  ma le stesse critiche utilizzate nei confronti di questa mega infrastruttura sono spendibili per molti altri casi in Italia e nel mondo”: privatizzazione dell’acqua, dighe, militarizzazione del territorio, hotel extralusso..).

Il libro “Ponte sullo Stretto e mucche da mungere” tenta di tracciare un filo diretto fra le continue perdite di denaro pubblico, investito in opere grandiose che a distanza di anni non hanno ancora portato benefici reali alle comunità interessate, e quello che potrebbe essere un intervento sul territorio maggiormente efficace e soddisfacente: “alla costruzione del Ponte sullo Stretto è possibile opporre, ad esempio, una piattaforma sociale basata sulla messa in sicurezza del territorio dal rischio sismico ed idrogeologico, un grande piano per l’edilizia scolastica..”.

Saranno presenti in entrambe le serate del 2 del 3 ottobre gli autori Luigi Sturniolo e Antonello Mangano.

Luigi Sturniolo è attivista nei movimenti sociali, negli ultimi anni impegnato nelle lotte contro la costruzione del Ponte.

 Antonello Mangano ha pubblicato ricerche, inchieste e saggi sui temi delle migrazioni, dell’antimafia, della telematica. Si occupa di formazione, software libero e di forme alternative di comunicazione e distribuzione delle informazioni.

Terrelibere.org produce e raccoglie dal 1999 inchieste e ricerche sui rapporti tra Nord e Sud del Mondo, la mafia, le migrazioni, le questioni di genere, l’economia e la disuguaglianza.

 

Quando e dove?

VENERDì 2 Ottobre 2009, Casatenovo (LC):

ORE 21.00: Sala civica di Villa Facchi,Via Castelbarco n. 7, 23880, Casatenovo (LC).  

 

SABATO 3 Ottobre 2009, Varese:

ORE 17.30 – Libreria Croci, Via Como n. 20, 21100, Varese.

 ORE 21.00 – Sala Cesvov, Via Brambilla  n.15, 21100, Varese.

 

In collaborazione con: Arci Varese www.arcivarese.it; Gruppo Valle della Nava http://valledellanava.wordpress.com/ , Assessorato ecologia e ambiente Comune di Casatenovo http://www.comune.casatenovo.lc.it/Amministrazione/sindaco-giunta.htm

Per ulteriori informazioni: marta.mainini@amb-ire.com

 

Naturalmente brianza dal 15 al 19 aprile aprile 14, 2009

Filed under: Eventi — jacopo zurlo @ 10:14 am
Tags: , , , ,

Gruppo Valle della Nava

Dal 15 al 19 aprile gli amici dell’associazione “Gruppo Valle della Nava” organizzano la seconda edizione di “Naturalmente Brianza”. La manifestazione ha lo scopo  realizzare mostre, escursioni, laboratori e incontri per porre l’attenzione sul territorio brianzolo. La maggior parte degli incontri si svolgerà a Villa Greppi – Monticello Brianza (LC).

Di seguito troverete l’elenco degli incontri e qui potete dare uno sguardo al programma dettagliato.

 

Incontri

 

“Il casatese che vorremmo: mancanze, idee, proposte”

Un incontro per aprire Naturalmente Brianza 2009 all’insegna del dialogo, accogliendo idee, pareri, opinioni provenienti dalla cittadinanza e dal mondo delle associazioni che operano sul territorio. Una serata per conoscerci meglio e per capire cosa possiamo e cosa vogliamo fare insieme, come possiamo darci una mano, come potremmo creare una rete più ampia e rappresentativa. Sono invitati tutti gli interessati e le associazioni del territorio.

“Agricoltura locale custode del territorio?”

Tavola rotonda con rappresentanti di Slow Food Monza e Brianza, Coldiretti, agricoltori, rappresentanti dei parchi e delle associazioni ambientaliste.

Nella seconda serata, organizzata in collaborazione con Slow Food, il nostro intento è quello di fare un passo in più lungo la strada verso la salvaguardia del territorio. Tutelare non significa semplicemente dire “no!” a nuovo cemento, ma anche, e forse più, promuovere l’agricoltura e i servizi ad essa connessi, attività capaci di valorizzare i terreni restituendogli il primigenio valore produttivo e accostando ad esso nuovi e più ampi significati. La tavola rotonda vedrà ospiti l’assessore provinciale all’agricoltura Italo Bruseghini, altri rappresentanti delle istituzioni locali, diversi imprenditori agricoli, il portavoce nazionale di Slow Food Giacomo Mojoli (che per l‘occasione farà da moderatore), e il fiduciario della condotta Slow Food di Monza e Brianza Agostino Cellini. Saranno altresì presenti i rappresentanti dei parchi naturali limitrofi al casatese, nel tentativo di discutere dei principali problemi che il rapporto tra territorio, parchi e attività primaria, ricreativa e turistica, spesso genera. L’auspicio è di giungere alla possibile ipotesi di sinergie tra gli attori presenti, primo passo verso progetti che mirino realmente a ridare ruolo e ossigeno alla preziosa opera dell’agricoltura brianzola.

“Quale futuro per il nostro territorio?”

Tavola rotonda tra associazioni ambientaliste, rappresentanti delle amministrazioni di Casatenovo, Missaglia, Monticello, Provincia di Lecco e dei parchi.

Tavola rotonda tra Associazioni, Amministrazioni comunali di Casatenovo, Missaglia, Monticello, Provincia di Lecco e presidenti dei parchi sovra-locali e regionali della Brianza. Il territorio casatese è contornato da parchi di livello regionale e altre aree protette, è un territorio che conserva ancora oggi un alto valore di tipo ambientale e paesaggistico, eppure è l’anello mancante nella rete ecologica che connette le provincie di Monza-Brianza e Lecco. Alla luce di questa riflessione, e degli interessanti dati emersi dalle ricerche del nostro Gruppo, proviamo a ragionare sul futuro di questo territorio, e in particolare della Valle della Nava.

Il ricco programma del week-end

Il week-end vedrà un programma ricchissimo che ci permetterà di fare esperienza dell’ambiente sotto diversi punti di vista. Si parte il sabato pomeriggio con l’apertura delle mostre permanenti: si potranno conoscere le attività di diverse associazioni culturali e ambientaliste della Brianza, visitare la mostra “rettili del nostro territorio” proveniente dal museo della scienza di Milano e illustrata dall’esperto Stefano Scali, e vedere molti filmati sulle nostre aree naturali, ma anche sugli scempi, le brutture, le speculazioni che hanno interessato in questi anni il nostro territorio. Accanto alle mostre che potrete visitare per tutto il weekend, il sabato pomeriggio ci vedrà impegnati nel parco di Villa Greppi con la visita botanica curata da Marco Monguzzi dell’Associazione per i parchi del vimercatese “Piante miti e leggende”, un modo nuovo e “fatato” per esplorare i giardini di Villa Greppi.

Sabato sera, alle ore 21, ci ritroveremo presso Piazza Don G. Sala (loc. Colombina di Casatenovo) per una breve lezione e un’escursione sotto le stelle alla ricerca dei principali rapaci notturni delle nostre zone.

Domenica si parte al mattino, alle ore 9.30, dal parcheggio della sala civica di Cascina Bracchi (Casatenovo) per un’escursione guidata nella Valle della Nava. Nel pomeriggio saremo di nuovo a Villa Greppi per i laboratori didattici organizzati da Cooperativa Demetra e poi per seguire una interessante lezione sui rettili tenuta dal Prof. Stefano Scali. Nel tardo pomeriggio, poi, BrigCoop, l’Associazione Sentieri e Cascine e il Gruppo Valle della Nava presenteranno il progetto di raccolta delle fonti orali casatesi “Non si butta via niente”, con alcuni volti storici casatesi che ci racconteranno dal vivo le vicende del passato, della vita in cascina, dell’avvento dell’industria e, ovviamente, del salumificio Vismara.

A seguire, per concludere con piacere la lunga quattro giorni, il Gruppo Valle della Nava in collaborazione con la condotta Slow Food di Monza e Brianza proporrà un aperitivo a base di prodotti locali, accompagnato da buona musica con il concerto dei The Jar, rock ‘60/’70, blues e sonorità dall’India.

I collaborazione con:

Amici della Valletta

Associazione La Colombina

Associazione per i Parchi del Vimercatese

Associazione Sentieri e Cascine

Brianze

BrigCoop

Centro Ecostudi ONLUS

Cooperativa Demetra

La Casetta

La Rivista che Vorrei

Slow Food Monza e Brianza

Con il patrocinio di:

Comune di Casatenovo

Comune di Missaglia

Comune di Monticello Brianza

Consorzio Brianteo di Villa Greppi

Provincia di Monza e Brianza

Sostenitori:

Via del Borgo – Ristorante – Concorezzo

Work in Progress – Bar – Concorezzo

Fruit Garden – Frutta e Verdura – Concorezzo

Essecivi – Soluzioni energetiche – Carate Brianza

Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza

Safe – Servizi di consulenza in igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro – Casatenovo

Cooperativa lavoratori della Brianza – Casatenovo

Colombo Piante&Fiori – Casatenovo